sabato 20 ottobre 2018, 17.19       
Home Agricoltura Appartamento Foto Dintorni Eventi Tariffe Meteo Raggiungerci
Agriturismo a Siena, in Toscana
 
L'Agriturismo Santa Bruna dista 35 km da Siena.

Siena è un comune di 54.066 abitanti della Toscana centrale, capoluogo dell'omonima provincia.

La città è universalmente conosciuta per il suo patrimonio artistico e per la sostanziale unità stilistica del suo arredo urbano medievale.

È stata dichiarata dall'UNESCO patrimonio dell'umanità.

Siena si trova al centro di un vasto paesaggio collinare, tra le valli dei fiumi Arbia a sud, Merse a sud-ovest ed Elsa a nord, tra le colline del Chianti a nord-est, la Montagnola ad ovest e le Crete Senesi a sud-est.

Lo stemma di Siena è detto "balzana". È uno scudo diviso in due porzioni orizzontali: quella superiore è bianca, quella inferiore nera. Secondo la leggenda, starebbe a simboleggiare il fumo nero e bianco scaturito dalla pira augurale che i leggendari fondatori della città, Senio e Ascanio, figli di Remo, avrebbero acceso per ringraziare gli dei dopo la fondazione della città di Siena. Un'altra leggenda riporta che la balzana derivi dai colori dei cavalli, uno bianco ed uno nero, che Senio e Ascanio usarono nella fuga dallo zio Romolo che li voleva uccidere e con i quali giunsero a Siena. Per il loro presunto carattere focoso che, si dice, rasenta la pazzia, anche i senesi sono definiti spesso "balzani".

Istituzioni

  • Arcidiocesi di Siena-Colle di Val d'Elsa-Montalcino
  • Università degli studi
  • Accademia dei Fisiocritici
  • Accademia Musicale Chigiana
  • Siena jazz
  • Università per Stranieri di Siena
  • Enoteca italica permanente
  • Orto botanico di Siena
  • Istituto d'arte
  • Università popolare senese

    Monumenti

    • Piazza del Campo
      • Palazzo Comunale
      • Torre del Mangia
      • Cappella di Piazza
      • Fonte Gaia
  • Logge del Papa
  • Logge della Mercanzia

    Palazzi

  • Palazzo Arcivescovile
  • Palazzo del Capitano, sede dell'Istituto di Matematica dell'Università
  • Palazzo Chigi Saracini
  • Palazzo Comunale (Palazzo Pubblico)
  • Palazzo Piccolomini
  • Palazzo Salimbeni, sede della Banca Monte dei Paschi
  • Palazzo Sansedoni, sede della Fondazione Banca Monte dei Paschi
  • Centro direzionale del Monte dei Paschi
  • Palazzo Tolomei
  • Palazzo Maccari
  • Palazzo della Banca d'Italia

    Chiese e luoghi di culto di interesse artistico

    • Duomo di Siena
      • Battistero di San Giovanni
      • Chiesa della Santissima Annunziata in Piazza del Duomo
  • Basilica dell'Osservanza dedicata a San Bernardino
  • Basilica di Santa Maria dei Servi
  • Chiesa di San Domenico
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa di Santo Spirito
  • Oratorio di San Bernardino
  • Santuario e casa di Santa Caterina
  • Sinagoga

    Architetture militari

  • Mura di Siena
  • Antiporto di Camollia
  • Porta Romana
  • Caserma Bandini

    Musei

  • Museo archeologico nazionale di Siena
  • Museo di Storia Naturale dell'Accademia dei Fisiocritici
  • Museo dell'Opera Metropolitana del Duomo
  • Museo delle Tavolette di Biccherna presso l'Archivio di Stato
  • Palazzo Comunale e Museo Civico
  • Palazzo delle Papesse Centro Arte Contemporanea
  • Pinacoteca Nazionale
  • Ospedale di Santa Maria della Scala
  • Stanze della Memoria

    Ville

    Numerose sono le ville nel territorio senese:

  • Castello di Belcaro
  • Locanda dell'Amorosa
  • Villa L'Apparita
  • Villa Chigi
  • Villa Flora
  • Villa Gori
  • Villa il Pavone
  • Villa il Serraglio
  • Villa Sergardi
  • Villa Ginanneschi Gori (Marciano)
  • Villa Celsa (Sovicille)
  • Villa Cetinale (Sovicille)
  • Villa Volte Alte (Sovicille)
  • Villa Arceno (Castelnuovo Berardenga)
  • Villa di Catignano (Castelnuovo Berardenga)
  • Villa Chigi Saracini (Castelnuovo Berardenga)
  • Villa di Geggiano (Castelnuovo Berardenga)
  • Villa di Monaciano (Castelnuovo Berardenga)
  • Villa Pagliaia (Castelnuovo Berardenga)
  • Villa Sergardi (Castelnuovo Berardenga)
  • Villa di Sestano (Castelnuovo Berardenga)
  • Villa Terosi Vagnoli (Castelnuovo Berardenga)
  • Villa La Suvera (Casole d'Elsa)
  • Villa San Chimento (Casole d'Elsa)
  • Villa La Vagnola (Cetona)

    Teatri

  • Teatro dei Rinnovati
  • Teatro dei Rozzi
  • Centro Culture Contemporanee Corte dei Miracoli

    Iniziative annuali

  • Festival Jazz organizzato da Siena Jazz
  • Visionaria festival di cortometraggi indipendenti e nuove tecnologie audiovisive
  • Settimana nazionale dell'olio presso l'Enoteca Italica Permanente e in altre città italiane
  • Settimana dei vini presso l'Enoteca Italica Permanente
  • Corsi di perfezionamento musicale organizzati dall'Accademia Musicale Chigiana
  • Terra di Siena film festival dedicato a cinema indipendente ed anteprime del grande cinema. Ideato da Maria Pia Corbelli. Prima edizione 1995. Le edizioni 1996-2000 sono state dirette da Giovanni Bogani, le edizioni 2001-2002 da Stefania Casini, le edizioni 2003-2006 da Carlo Verdone.

    Spazi pubblici

  • Magazzini del Sale
  • Palazzo Squarcialupi (Santa Maria della Scala)

    Gallerie private

  • Galleria d'Arte Centro delle Arti
  • Galleria Bagnai
  • Biale Cerruti art gallery

    Cinema

    Lista dei maggiori film che hanno avuto Siena come set:

  • La ragazza del Palio
  • Con gli occhi chiusi
  • Fratello sole, sorella luna
  • Un tè con Mussolini
  • C'era un cinese in coma
  • Piazza delle cinque lune
  • Agente 007 - Quantum of solace: Durante il Palio di agosto del 2007, 14 telecamere hanno rirpeso la manifestazione per le scene del prossimo film di James Bond Agente 007 - Quantum. La città è stata nuovamente il set del film ad Aprile del 2008 durante il quale si sono svolte delle riprese sopra i tetti di alcune abitazioni del centro senese per una delle scene di azione del film, uscito nelle sale di tutto il mondo a novembre del 2008, in cui James Bond è intento ad inseguire un suo nemico durante il Palio. Le riprese sui tetti, a cui lo stesso Daniel Craig (James Bond) ha partecipato, sono state effettuate utilizzando quattro cable-cam in modo tale da rendere più dinamica l'azione del film. Sono state effettuate inoltre nel mese di Maggio del 2008 altri ciak del film nel centro storico senese in cui sono stati ricreati i momenti del Palio.

    Gastronomia

    Siena ha una lunga tradizione culinaria, dovuta forse anche alla ricchezza del periodo medievale e alla presenza di numerose osterie e punti di ospitalità lungo la via Francigena. Negli ultimi decenni c'è stata anche una ricerca di antichi piatti medievali, come in molte zone dell'Italia centrale. Tra le specialità più conosciute:

  • i pici, una specie di grossi spaghetti fatti a mano, originari della zona della val d'Orcia e della val di Chiana, analoghi ad altre specialità umbre e dell'alto Lazio come gli "strangozzi", gli "umbricelli" o gli "strozzapreti" e di solito conditi con sugo di carne o "all'aglione"
  • la ribollita, una zuppa di verdure e fagioli servita su fette di pane bruschettato e agliato, il cui ingrediente "principe" è l'invernale cavolo nero e chiamata così perché se riscaldata più volte dopo la cottura migliora il suo sapore
  • gli arrosti misti, che tipicamente includono salsicce, "costoleccio" di maiale, lombo di vitello o di manzo
  • la cacciagione, che include tutte le specie locali, sia in umido che alla griglia
  • il cinghiale, diffuso in tutta la provincia, ma tipico della zona di Monticiano
  • i dolci tipici, tra i quali il celebre Panforte (Panforte nero o Panpepato, Panforte al cioccolato, Panforte bianco, Panforte fiorito), i Ricciarelli, il pan co' santi e i berricuocoli.
  • I vini prodotti in tutta la provincia e celebrati in tutto il mondo, tra cui Chianti, Chianti Classico, Chianti Colli Senesi, Chianti Superiore, Vino Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino e Vernaccia di San Gimignano.

    Alcune notizie relative al "tiramisu", individuano in Siena la città dove questo sarebbe stato inventato anche se la "paternità" è contesa con il Veneto. La realizzazione di questo piatto sarebbe dovuta al banchetto organizzato in onore del Granduca Cosimo III de' Medici in occasione della sua visita (fine del XVII secolo).

    Numerose iniziative ricorrenti nel territorio della provincia consentono un approccio diretto con le specialità della tradizione culinaria locale. In tal senso sono significative, per originalità, le serate gastronomiche allestite ogni anno nel periodo estivo da alcune delle Contrade partecipanti al Palio di Siena (gli esempi più rilevanti sono il "Bao bello chef", in programma a metà luglio nella Contrada del Bruco; la "Settimana Gastronomica" organizzata dalla Contrada della Tartuca a metà giugno; il "Mangiaebevi" che gli fa seguito nella Contrada della Torre; la "Pania", della Contrada del Nicchio; la "Sagra del Braciere", a fine agosto nella Contrada della Selva); le sagre organizzate in alcuni piccoli comuni ("Sagra del Fungo", in settembre a Pievescola; "mostra del Tartufo bianco", a novembre nelle Crete senesi; "Festa delle Castagne", ancora in una contrada - la Selva - in novembre); alcune iniziative che hanno per protagonisti i cuochi dei ristoranti ("Girogustando", in febbraio e marzo a Siena e in provincia).

    Palio

    Il 2 luglio e il 16 agosto a Siena, in Piazza del Campo, si svolge il tradizionale Palio, una corsa di cavalli montati a pelo (cioè senza sella) tra le diverse contrade di Siena che monopolizza l'attenzione della città per diversi giorni; questo è dato dal fatto che il palio non è esclusivamente una manifestazione storica o la rivisitazione di un'antica giostra medievale, ma è l'espressione dell'antichissima e radicata tradizione senese. Il palio è ben lungi dall'essere una manifestazione che si possa gabellare in "pochi giorni", ma è il frutto di un'accurata e maniacale organizzazione da parte delle contrade cittadine, che conducono un'intensa vita sociale ed associativa durante tutto l'arco dell'anno.

    Il Palio richiama anche molti turisti ed è seguito in diretta da molte televisioni.

    Collegata al Palio è una viva polemica da parte delle associazioni di animalisti che ritengono la corsa estremamente rischiosa per la vita dei cavalli. Anche a causa di queste pressioni dell'opinione pubblica, negli ultimi anni il Comune ha moltiplicato gli sforzi per garantire un livello di sicurezza e di supporto veterinario del più alto livello.

    A Siena comunque il cavallo è tenuto in grande cura e allenato per tutto l'anno. Durante le 96 ore del Palio, visto che questi è l'unico in grado di portare il "cencio" (il riconoscimento della vittoria) nel rione: è il cavallo che rappresenta la contrada tramite la spennacchiera (la coccarda con i colori della contrada posta sulla fronte dell'animale) e non il fantino. È il cavallo che vince il Palio anche "scosso" (cioè senza il proprio cavaliere). A Radicondoli esiste anche un pensionato per tutti i cavalli da Palio che non possono più correre per infortuni o per anzianità. Un'ultima nota per far comprendere la venerazione dei senesi per questo animale: non si dimentica il nome di un solo cavallo che abbia partecipato alla corsa e ai più vittoriosi si dedicano tombe dove i contradaioli possono rendere gli onori a questi corridori scomparsi (ad esempio la tomba di Brandano, un mitico cavallo del recente passato di Siena).

    Fonte: "Siena" Wikipedia, L'enciclopedia libera Tratto il 18 gennaio 2009, 18:58 da http://it.wikipedia.org/w/index.php? title=Siena&oldid=21395752
  • Richiesta Disponibilità
    Nome
    Data Arrivo
    Nr. Notti Nr. Persone
    Email  
    Telefono
    Testo Messaggio
    Tutela della Privacy: i dati saranno trattati come previsto dalla Lg. 196/2003
    Conferma
    Farmhouse Santa Bruna Ferienhaus Santa Bruna
    Agriturismo Italia Booking.com
    Agriturismo Volterra Agriturismo San Gimignano Agriturismo Casole d'Elsa Agriturismo Colle Val d'Elsa Agriturismo Siena
    Agriturismo San Galgano Agriturismo Cecina Agriturismo Firenze Agriturismo Pisa Agriturismo Toscana